domenica 1 dicembre 2013

Calendario dell'Avvento - 1



Visto che da mezz'ora - su per giù - dicembre è iniziato e visto che ho deciso di aderire all'invito di Ody e fare del blog un piccolo calendario dell'Avvento, perché non iniziare subito?
E direi che il punto di partenza è proprio lui: il calendario.
Quando le bambine erano piccole lo preparavo io. Ne ho fatti di cartoncino, di stoffa, di pannolenci. Ne ho fatti con i sacchettini appesi con le mollette a un filo, come panni stesi ad asciugare.
E in ciascuno una piccola sorpresa. Moltiplicata per tre, naturalmente, perché l'unico anno che ho pensato a un calendario che prevedesse solo 8 sorpresine a testa mi sono dovuta ricredere già al primo turno.
Ero miracolosamente creativa, fors'anche stimolata dalle amiche, mamme come me, che come si ingegnavano a realizzare qualcosa di originale rispetto ai calendari da supermercato.
Poi le fanciulle sono cresciute e il calendario è stato abbandonato ormai da qualche anno.
Se non fosse che proprio ieri la più piccola mi ha squadrato severa apostrofandomi: "Tu, com'è che non ce lo hai più fatto il calendario dell'Avvento?", subito rintuzzata dalle sue sorelle, cui non par vero di rivendicar qualcosa.
Ecco dunque cosa dovrò escogitarmi già stamane.
Ma ormai son cresciute per la caramellina, no?

18 commenti:

  1. Potresti preparare una serie di riflessioni edificanti. No, eh? si rischia troppo, lo so.

    RispondiElimina
  2. Ci sei andato vicino, zio Tanks. Non saranno solo caramella. Ma ho poche ore di tempo per creare il tutto!

    RispondiElimina
  3. Giusto, è da fare tutto OGGI !

    RispondiElimina
  4. io non ho mai avuto l'abitudine di preparare il calendario dell'avvento...lo ho sempre comperato...ma mai fatto: mi rendo conto che ho perso un'occasione....ma ormai è tardi vista l'età delle mie figlie

    RispondiElimina
  5. dimenticavo: mpt2003

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche le mie sono cresciutelle, ma, essendo figlie, per loro vale il detto " non è mai troppo tardi" :)

      Elimina
  6. No. Per queste caramelline non si cresce mai. Almeno finché si può, si resta sempre figli, no?

    RispondiElimina
  7. Verissimo. Figli piccoli, doni piccoli.
    Con i figli grandi succede che o il calendario te lo sdegnano, o bisogna spenderci soldini e spirito di iniziativa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No beh, sempre caselline piccole sono! :)))

      Elimina
  8. Magari le caramelle sono quelle più economiche ... e le più dolci. Grazie per essere passata da me e ... si accettano spunti per sorpresine da mettere nel calendario, anche se i figli crescono alla fine per questi giochi, tornano tutti magicamente piccini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria! Allora l'ho risolta furbescamente: ho recuperato una bella scatola di cartone decorata e l'ho suddivisa all'interno in 24 scomparti, chiusi ciascuno da un quadratino di cartoncino con il numero relativo al giorno. All'interno dei "cassettni" finora sono riuscita a infilare: bustine di tè, caramelle, tre poesie ispirate al Natale, qualche fermaglio colorato per i fogli, mini post-it per segnale le pagine sui libri sui quali studiano. Confesso di non averle riempite tutte, ma conto su domani per riempire quelle che ancora latitano!

      Elimina
    2. Belle le poesie, non so se le mie apprezzeranno ;) !!! Oggi invece gli ho fatto trovare un buono per due crepes alla nutella che dovrò fare nel pomeriggio :)))

      Elimina
  9. Me le vedo le tue splendide figlie. Con quella faccia un po' così, tra il curioso e il felice. Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belle impertinenti, va là! :) ciao Vito!

      Elimina
  10. Che gioia rileggerti!Ti scrivo su FB!Un abbraccio,Martina

    RispondiElimina
  11. Se mi aggiungi anche qui possiamo leggerci ancora,a me sai che manca la bravura col pc:-)baci Martina

    RispondiElimina
  12. bravissima! Guarda che le caramelline piacciono ad ogni età... Atapo

    RispondiElimina