mercoledì 4 dicembre 2013

Calendario dell'Avvento - 4


(un Calendario dell'Avvento in forma di post: ci ha pensato Ody, io ho aderito insieme. Per sapere come funziona e chi altri vi sta prendendo parte, basta seguire il link. L'adesione è libera, anche randomica, anche a calendario iniziato)

Sul filo di lana, ma so di potercela fare. Questa volta il regalo lo faccio io.
E visto che ho deciso di dedicarmi alla preparazione dei pandizenzero per i miei colleghi, condivido la ricetta con voi.
Quella del Vov arriverà, ma non vi svelo sotto quale casella l'ho nascosta.
Andiamo con ordine. Pare che le ricette inizino con gli ingredienti.
Farina Bianca (io uso la Manitoba) 350 gr
Zucchero 150 gr
Burro 150 gr
Miele  o Melassa (io Miele, acacia perché mi piace di più) 150 gr
Uovo 1
zenzero in polvere 2 cucchiaini
cannella in polvere 1 cucchiaino
noce moscata grattugiata 1/2 cucchiaino
chiodi di garofano macinati 1/2 cucchiaino
(consiglio da amica: mettete tutte le spezie insieme e date una bella pestata con il mortaio, sentirete che profumo)
bicarbonato in polvere 1 cucchiaino
Sale un pizzico
Glassa colorata per decorare

Servono due ciotole. In una si mescolano farina, spezie, bicarbonato e sale.
Nell'altra si sbatte il burro con lo zucchero, si aggiungono uovo e miele.
Si aggiunge poco alla volta la farina, si forma una palla che dovrà riposare un po' in frigo.
Consiglio da amica anche qui. Preparate l'impasto la sera prima. E il giorno dopo si passa al taglio e alla cottura.
L'impasto va steso a una altezza di qualche millimetro (non sottilissimo, altrimenti i biscotti si rompono e bruciano), si procede al taglio con il tagliabiscotti delle forme che preferite (natalizie, please) e poi si infornano a 180 gradi per circa 10 minuti (questo poi dipende dal vostro forno).
Una volta freddi, si decorano con le glasse colorate (vanno bene anche le matite di glassa che si trovano nel reparto dolci del supermercato).
Happy cooking!

5 commenti:

  1. Posso venire a mangiarli da te? Senza cucinare?

    RispondiElimina
  2. stradanelbosco5 dicembre 2013 02:50

    non sono cose per me! Io son rimasto alle classicissime due uova al tegamino e a una bistecca ai ferri. Il vino lo compro già fatto. Pure il pane. Quindi non sono , ahimè, manco in grado di apprezzare! però potrei dire chje non è mai troppo tardi per imparare, ma sono un guerriero :))

    RispondiElimina
  3. Già mi immagino il profumo. Io amo tanto la cannella! Se ti piace la cucina, su questa piattaforma c'è Simo, che fa delle bellissime ricette : http://simoscooking.blogspot.it

    RispondiElimina
  4. Giusto ieri mi dicevo che avrei sperimentato volentieri questo tipo di biscotti e che dovevo cercarne la ricetta: eccomi accontentata! Grazie!

    RispondiElimina
  5. Yummiiiiiiiiiii devo provare:-)

    RispondiElimina