lunedì 6 gennaio 2014

Mucha Calma

Me la sono presa comoda, in questi giorni.
Certo, c'è stato il 31 con gli amici, l'1 in famiglia, qualche lavoro in casa, qualche lavoro d'ufficio, ma se evo tirare le somme, senza nessun rimorso posso dire di aver fatto meno della metà delle cose che mi ero ripromessa di fare, approfittando di questi giorni di ferie.
Perché alla fine mi son detta che se ferie dovevano essere, che lo fossero veramente.
Ecco, sì, il 3 sono andata a trovare una amica, come le avevo promesso, il 4 sono riuscita persino ad affrontare un giro-saldi con le figlie, e oggi mi son decisa di mettere mano a quell'armadio che avrei dovuto sistemare prima delle vacanze. Quelle estive. Poi mi sono ripromessa di farlo in un fine settimana qualsiasi di settembre. Ah no, di ottobre. Di novembre. Ci siamo capiti. Però stamane l'ho fatto. Ho svuotato, ho scartato, ho ripiegato, ho buttato. E l'ho richiuso. Vietando a chiunque di buttarci dentro cose nuove per almeno un paio di mesi. Che mi sembra un lasso ragionevole di tempo per farmi dimenticare la fatica fatta.




In compenso ho terminato il primo libro dell'anno. Mi sono dedicata all'ultimo Lansdale, La foresta. Ora, di Lansdale bisogna accettare tout court il linguaggio e il grand guignol, dopodiché non si può non restare rapiti dalle descrizioni, dai personaggi, dalle iperboli. In questo romanzo non ci sono Hap & Leonard, ma c'è un'America di inizio Novecento, anzi, il West dei primi anni del Novecento, quasi cinematografica.
Il riassunto lo fa lo stesso autore all'inizio del libro: "Il giorno che nonno venne a prendere me e mia sorella Lula [...] Non potevo immaginare [...] che avrei iniziato a frequentare un pistolero nano, il figlio di uno schiavo e un grosso maiale inferocito, né che avrei trovato l'amore e ucciso qualcuno. Ma le cose andarono proprio così".

5 commenti:

  1. stradanelbosco6 gennaio 2014 08:23

    CIAO SANDALOS, REGINA DELLE TRAME BIRROSE!!! Un pò sono contrariato per te, in quanto non sapendo NULLA di te, di quel che fai, ecc... non posso immaginare nulla di nulla , e quindi sfuggi alla mia vista! Va bè, mi è bastato comunque non sapere nulla per imbastire un pur s9impatico personaggio regale, ma di tutto rispetto, direi, Bene! Non sapevo che tu fossi scrittrice, addirittura!! Pensavo fossi tutt'altro, ovvero una donna in affari! Purtroppo non ci capisco nulla di guignol, di landssan, di tutte quelle robe inglesi che menzioni!!! Quindi faccio fatica a seguirti. Ma se tu dicessi solo qualche piccola cosa, non so, il titolo di un libro, o altro,.. in modo da inquadrare il personaggio nella sua reale fattezza, non sarebbe male!! Che ne dici?? Avrai mica paura di me?? Sono INNOCUO. Sono già nella terza decina prima del centenario :)) Ti fanno paura i vecchi?? Questo mio è un paese per vecchi!! :) Ma scrivi in lingua italiana o in lingua inglese odiosissima? E poi , visto che sei scrittrice, perchè sei tanto in giro per il mondo?? Boh!! Mi fai venire voglia di continuare la SAGA così mi vendico sui tuoi misteri e ti faccio fare cose inenarrabili:))) Cosa ti ha portato la Befana?? Ciao e un simpatico salutoi e augurio a tutta la tua famiglia!! GIUSEPPE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm.. non sono una scrittrice! Scrivo per mestiere, in realtà e di questioni per nulla fantasiose ma molto concrete come le nuove tecnologie. Non ho libri miei da farti leggere, qualche articolo, semmai. :))) Comunque ti ho lasciato qualcosa sulla messaggeria di Libero.

      Elimina
  2. stradanelbosco6 gennaio 2014 08:51

    Ahhh! sono andata un pò a ritroso e mi sono accorto che non avevo letto sta tua risposta a un mio commento: " Per fortuna mia e di qualunque editore mai volesse pubblicare un libro mio, non sono una scrittrice. Scrivo di mestiere, ma non son libri quelli che escono dalle mie tastiere :)"-- Allora non sei scrittrice!! e allora? cosa sei? Una traduttrice in italiano di testi inglesi? A proposito, a natale n'amico moi ha regalato un libro dal titolo IL SOCCOMBENTE, parla di Horowitz, di Pollini, di Mozart, ecc.. L'autore è un certo Bernard Thomas. Dopo aver letto le prime 3 pagine, l'ho mollato per la terribile ( è dir poco!) traduzione in italiano: praticamente non si capisce na mazza!!! sintassi, avverbi, ecc... son tutti andati a farsi benedire!!! Ciao. tt

    RispondiElimina
  3. E' uscito un nuovo Lansdale? opperbacco!

    RispondiElimina